gli-effetti-del-buio-e-del-cambio-da-ora-legale-ad-ora-solare

Ora solare: come contrastare gli effetti del “buio” sul corpo, l’umore e la pelle!

Nella notte fra sabato e domenica prossimi, l’orologio tornerà indietro di un’ora. Con il ritorno dell’ora solare, molti di noi rivivranno il disagio dell’alzarsi col buio e tornare a casa con il buio.

La scarsità di luce, ormai è scientificamente provato, incide sull’umore, l’energia fisica e naturalmente la pelle. Ecco la nostra guida per vivere al meglio il risveglio durante la stagione invernale e gli step di skincare e bodycare per prendersi cura della pelle di viso e corpo.

1-  La suoneria

Quelli di noi che hanno il sonno pesante tendono ad utilizzare una suoneria chiassosa ed invadente. Se è vero che riesce a strapparci dalle braccia di Morfeo, è anche vero che lo sbalzo brusco, dal sonno allo stato vigile, produce sensazioni che il corpo registra come potenziale pericolo. Il battito cardiaco aumenta, il senso di disorientamento ci avvolge e spesso, proviamo un sentimento molto simile alla paura. Questo fa aumentare il livello di stress fin dai primi secondi della nuova giornata. Meglio optare per un risveglio più dolce. Proviamo ad usare più suonerie contemporaneamente, con melodie o suoni meno invasivi e più delicati, programmate a pochi minuti l’una dall’altra, nell’arco di 5/10 minuti. Questo consente di svegliarsi in modo graduale, più rilassato e certamente più piacevole, riducendo il livello di stress drasticamente.

2 – Usare i colori come terapia

Secondo gli studiosi, i colori influenzano, positivamente o negativamente, le sostanze chimiche del nostro cervello che sono incaricate del nostro benessere psico-fisico. Aggiungere tocchi di colore in camera da letto, ad esempio con i piumoni, i cuscini, i tappeti, le tende o i paralumi, influenzerà positivamente il nostro risveglio. Il nero, il grigio, il blu scuro, sono i classici per l’ufficio. Indossare un accessorio colorato, ad esempio una cintura, una sciarpa, un foulard o una collana, ci permetterà di portare con noi, tutta la giornata, la nostra dose di cromoterapia. Qualche suggerimento? Giallo per l’ottimismo; arancione per il conforto; verde per la rigenerazione e l’equilibrio; blu chiaro per la calma.

3 – Predisporsi alla positività

Una volta aperti gli occhi, il buio fuori dalla finestra non predispone al buonumore e alla produttività. Invece di arrancare per casa con l’ansia che sale, alla ricerca di cosa indossare, come truccarsi e cosa mangiare, un trucco infallibile è quello di preparare la sera prima tutto quello che serve. Abiti, skincare, make-up, moka per il caffè o teiera pronta sul fuoco. Basterà fare tappa per ognuna dele necessità, trovando tutto già pronto, per rendere l’inizio della giornata armonioso e sereno.

4 – Nutrire il corpo per nutrire l’anima

Sotto la doccia, usare un docciacrema rivitalizzante come British Botanical Shower Cream, con i suoi estratti ed oli di echio, lavanda, palmarosa, geranio e camomilla, deterge e rivitalizza il corpo e lo spirito. Se invece si preferisce una fragranza ricca e sensuale, Frangipani Monoi Shower Cream contiene un mix di olio esotico di monoi Tahitiano, una combinazione tradizionale di fiori di tiaré immersi nell’olio di coprah e fiori di frangipani. Anche saltare la colazione non è il modo migliore per sentirsi pieni di energia e pronti per la giornata a venire. Una tazza di caffé o tè, frutta o yogurt, oppure qualche biscotto o del semplice pane e marmellata, sono un modo facile e veloce per nurtrire corpo ed anima.

5 – No alla fretta

Per quanto sembri un controsenso, puntare la sveglia 20 minuti prima contribuisce a farci vivere la giornata in modo più tranquillo e rilassato. La fretta ed il timore del “sto facendo tardi”, fanno crescere nervosismo e stress. Quei 20 minuti in meno di sonno sono ampiamente ripagati da un rituale mattutino a misura di essere umano, ci permettono di condividere un momento di intimità con i nostri cari attorno alla tavola per la colazione e ci danno la garanzia di non dover correre, correre, correre. 

6 – Un viso luminoso e disteso

Le borse e le occhiaie fanno apparire il nostrio viso stanco. Le irritazioni della pelle o un colorito spento, ci fanno innervosire e deprimere davanti allo specchio. Prendersi 15 minuti per compiere tutte le operazioni di skincare e make-up necessarie, ripaga con occhi ben aperti e svegli, pelle radiosa e umore positivo. Pro-Radiance Cream Cleanser  è un ricco detergente anti-età in crema, pulisce in profondità garantendo una pelle estremamente luminosa e radiosa. Anche in inverno. Pro-Collagen Advanced Eye Treatment rassoda, lenisce ed idrata il contorno occhi. Grazie alla Padina Pavonica, unitamente al fiore blu del Lino, distende e previene le linee d’espressione e le rughe per donare un aspetto più giovane. Ha una texture ultra leggera che fornisce, però, risultati di gran peso! Se le occhiaie scure ci perseguitano durante la giornata, Pro-Radiance Illuminating Eye Balm è un balsamo illuminante e idratante per il contorno occhi che istantaneamente illumina e rinfresca gli occhi stanchi. Camomilla ed Arnica, lenitive per la pelle, con la Strelitzia e le polveri ottiche, aiutano a ridurre l’aspetto delle occhiaie scure. La sua colorazione mimetizza le ombre scure delle occhiaie e l’applicatore rinfrescante assicura una applicazione mirata sotto e sopra al make.-up! Una pelle brillante e giovane è una pelle idratata e senza solchi, Pro-Collagen Marine Cream è clinicamente testata per la sua azione anti rughe, la più iconica ed amata nella gamma ELEMIS, sfrutta potenti ingredienti anti-età, di provata efficacia nel ridurre la profondità delle rughe, migliorare la fermezza della pelle e l’idratazione, già dopo 15 giorni!

7 – Camminare fa bene

Una camminata di prima mattina è un toccasana per la circolazione, i polmoni, il cuore, la forma fisica. Se prendiamo i mezzi pubblici per andare al lavoro, scendere una fermata prima della nostra abituale e completare il percorso a piedi può essere un’ottima idea. Se guidiamo l’auto, invece, proviamo a fare una passeggiata in pausa pranzo, questo ci permetterà anche di godere, finalmente, di qualche ora di luce naturale. E se poi ci fosse il sole…

 

A cura di Katia Anna Calabrò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *