Pori dilatati: 5 verità che ti aiuteranno ad avere risultati. Subito!

Nel mondo della bellezza, soprattutto quando si parla di pelle e cosmesi, ci sono numerose credenze popolari che vengono erroneamente accettate come realtà scientifiche. Il risultato è quello di allontanare, invece di avvicinare, le persone dal loro obiettivo di bellezza.

Sui pori della pelle dilatati, in particolare, ci sono 5 cose che devi sapere subito per avere risultati evidenti. Iniziamo!

Cosa sono i pori? Ufficialmente definiti come un’apertura nella pelle che permette a sebo e sudore di uscire sulla superficie.

  • Non si ingrandiscono e non si riducono: i pori, semplicemente, possono avere un aspetto più o meno evidente. La pelle grassa di solito tende ad avere pori più visibili a causa dell’eccesso di sebo che, insieme alle cellule morte, il sudore e detriti lasciati da make-up non perfettamente rimosso, intasandone l’apertura danno l’impressione di ingrandimento. I famosi “pori dilatati”. Allo stesso modo, anche se non è presente la pelle grassa, cambiamenti ormonali come nel periodo di gravidanza o la menopausa, possono aumentare la produzione di sebo, causando la maggiore evidenza dei pori. Una detersione accurata e un peeling delicato sono il modo più efficace per minimizzare questo problema. Dynamic Resurfacing Facial Wash aiuta a rimuovere le cellule morte della pelle, diminuendo l’aspetto “dilatato” dei pori e riequilibrando i livelli di idratazione, senza irritare.
  • Non si aprono e non si chiudono: quante volte abbiamo sentito dire che il vapore “apre” i pori mentre l’acqua fredda li “chiude”? I pori non sono una botola che si apre e chiude. La verità è che il vapore aiuta ad allentare, facilitandone la rimozione, i detriti che si sono depositati all’interno dei pori. Quando i detriti vengono eliminati, il risultato è che i pori finiscono per sembrare più piccoli. Una volta favorito questo processo di pulizia, una efficace esfoliazione due volte a settimana migliora ancor di più il loro aspetto, predisponendo la pelle a ricevere ed assorbire sieri, maschere, trattamenti e creme successivi. Non si deve mai dimenticare l’effetto calmante e purificante di un tonico adeguato, per questo Balancing Lavender Toner andrebbe sempre, sempre, sempre, usato dopo la detersione e prima di ogni altro prodotto del nostro regime di skincare contro i pori dilatati. La lavanda purifica la pelle, nutrendola e ripristinando l’equilibrio della pelle.
  • L’età conta: la dimensione dei nostri pori è per la maggior parte una questione genetica. Con l’avanzare degli anni, la pelle inizia a rallentare le sue funzioni e la capacità di auto-ripararsi, con la conseguenza che i pori appaiono ancora più grandi e più visibili. Si deve essere consapevoli di questo potenziale cambiamento, impiegando un regime di trattamento professionale e casalingo, che lavori sulla prevenzione del poro più evidente già nei 30 e 40 anni. Dynamic Resurfacing Gel Mask è un ottimo metodo per contrastare l’insorgenza dei pori visibili, usato in combinazione con Dynamic Resurfacing Facial Wash permetterà di tenere sotto controllo il fenomeno meglio e più a lungo. Inoltre, questa maschera riequilibra i livelli di sebo ed aiuta anche a sbloccare i pori dai residui, lasciando la pelle più compatta, morbida ed elastica.
  • Errori nel make-up: quando i pori sono più visibili è facile entrare nel circolo vizioso di applicare una quantità pesante di fondotinta e/o polveri coprenti nel tentativo di nasconderli. Purtroppo così facendo si finisce per intasare ancora di più i pori, rendendoli ancora più evidenti. Invece di creare quell’effetto pesante che non aiuta, è più saggio usare un primer specifico per i pori evidenti:  ridurrà l’effetto già prima di applicare il fondotinta. Questo tipo di primer, di solito, aiuta anche a contenere il sebo in eccesso, rendendo l’aspetto dei pori ancora più “piccolo”. Invece di un fondotinta pesante, preferire una formulazione leggera, nascondendo altre imperfezioni e rossori, quando serve, con il correttore. Oppure scegliere una BB Cream idratante colorata, invece del fondotinta. Per ottimizzare l’idratazione e preparare la pelle al trucco, prima del primer applicare l’equilibrante Hydra-Balance Day Cream, idratante ed ultraleggera, è una soluzione perfetta per la pelle mista e grassa.
  • La verità sul “non-comedogenico”: questa parola è spesso sbandierata in giro come il “toccasana” per pelli grasse ed incline ai pori dilatati. Cosa significa in realtà? In termini semplici, definisce un prodotto che non ha la tendenza a bloccare i pori. Tuttavia, questa affermazione non è regolata da norme chiare ed uniformi, a livello globale, su cosa un prodotto “non-comedogenico” debba o non debba contenere. In generale, le texture più ricche, come creme e balsami, possono in certi casi ostruire i pori nelle pelli miste, grasse o con problematiche legate ai pori. Invece, le formulazioni in gel o ultra leggere tendenzialmente non lo fanno. Se si desidera ottenere maggiori specifiche, gli ingredienti altamente comedogenici da evitare sono Isopropyl Isotearate, Isopropyl Myristate, Myristyl Myristate, Laureth-4, Oleth-3, lanolina e la maggior parte degli oli.

Il Regime di Skincare Domiciliare per prevenire e combattere i pori evidenti

dynamic-resurfacing-prodotti-elemis-italia-1

  Balancing Lavander Toner       Hydra-Balance Day Cream

dynamic-resurfacing-prodotti-elemis-italia-2

    Dynamic Resurfacing Facial Wash     Dynamic Resurfacing Gel Mask

 

A cura di Katia Anna Calabrò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *