occhi-stanchi-viso-stanco-elemis-italia

Occhi stanchi, viso stanco: ecco i rimedi!

Hai mai avuto una di quelle mattine in cui ti svegli, ti trascini allo specchio e ti chiedi dove sono finiti i tuoi occhi? Naturalmente, sì.

Anche le top model hanno giorni in cui i loro occhi sono rossi, gonfi e circondati da ombre scure. Così abbiamo rubato i segreti di Manuela Milani, ELEMIS Beauty Trainer Italia.

Ecco la sua guida occhi ben aperti e riposati. Anche quando non lo sono davvero!

Picchiettare
Investi due minuti del tuo tempo, picchiettando con il polpastrello del dito anulare e con molta delicatezza, intorno alla zona degli occhi per aiutare a smaltire il liquido in eccesso che si è accumulato, causando gonfiore. Inizia nell’angolo interno del tuo occhio e procedi verso l’esterno, seguendo la curva dell’osso. Fai lo stesso sopra l’occhio, usando sempre l’osso come guida.

Rinfrescare
Tieni due cucchiaini di metallo nel congelatore, per le emergenze. Premi, senza fare forza, sugli occhi stanchi e gonfi, per ridurre il gonfiore ulteriormente e normalizzare la situazione.

Camuffare
Scegli un correttore con un tono sul pesca per contrastare e neutralizzare il colore bluastro delle occhiaie. Poi copri nuovamente l’area, picchiettando un correttore che abbia lo stesso colore della tua pelle, per uniformare. Fissa tutto con cipria in polvere trasparente. Istantaneamente i tuoi occhi ed il tuo viso appariranno più giovani e freschi.

Sollevare
Quando hai davanti tante ore di attività, fra lavoro, impegni con le amiche, la famiglia e le commissioni giornaliere, una buona strategia è quella di lavorare anche sull’arcata delle sopracciglia. Con una matita (o polvere se preferisci un risultato più naturale), disegna con movimenti leggeri, piccoli tratti, definendo le sopracciglia. Usa un colore simile al tuo naturale o leggermente più chiaro. Una arco sopraccigliare definito da una immediata illusione di sveglio, giovane. Non esagerare però, altrimenti renderai lo sguardo ancora più pesante e il viso assumerà un’espressione più dura. Schiarisci la zona sotto l’arco sopraccigliare con un ombretto chiaro o un illuminante che non abbia un eccessivo effetto shimmer.

Aprire
Disegnare l’intera area delle ciglia, da angolo interno ad esterno, sopra e sotto, quando l’occhio è davvero stanco, può contribuire ad appesantirlo. Accentua il problema e rimpicciolisce l’occhio. Un trucco da make-up artist è quello di disegnare un tratto leggero, solo sul lato esterno dell’occhio, creando un effetto visivo di apertura. Se si sceglie il nero, sfumarlo per renderlo quasi invisibile.

Illuminare
Un altro piccolo trucco per dare luce, apertura e vita ad uno sguardo stanco, è quello di usare un mascara blu. Se il colore blu pieno ti sembra troppo e non fa per te, prima applica quello nero e poi applica un leggero secondo strato di quello blu, per avere un effetto “vedo non vedo” che comunque è in grado di dare luce alla pupilla.

Prevenire
È sempre la regola numero uno. Dormire almeno otto ore di seguito, usare il cuscino per tenere la testa leggermente sollevata ed aiutare a drenare i liquidi in eccesso, bere tantissima acqua e liquidi. Attenzione al consumo eccessivo di alcol, caffeina e sale, moderazione è la chiave. E poi, usa il potere della cosmesi più all’avanguardia per prevenire e ridurre la problematica. Ecco i nostri Prodotto-Eroe che nel giro di qualche giorno faranno subito la differenza:

                                                                                                

A cura di Katia Anna Calabrò

Ringraziamo il nostro ELEMIS EXPERT: Manuela Milani, ELEMIS Trainer Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *